Sia gli uomini che le donne possono essere avere le classiche borse sotto gli occhi e, se per alcuni possono diventare anche un simbolo di fascino, molti lo considerano un fastidioso inestetismo.

Le cause potrebbero essere molteplici ma la prima osservazione importante è capire se i nostri parenti sono caratterizzati dallo stesso problema, così da intuire in tempo che si può trattare anche di fattori legati alla genetica.

In questo caso, si dovrebbe ricorrere a tutti i possibili rimedi fin da giovani e agire tramite la prevenzione, onde evitare di dover risolvere il problema tramite interventi di chirugia estetica. L’intervento che agisce sulle palpebre è la blefaroplasitca, esso è richiesto specialmente dalle donne tra i 45 e i 50 anni, quando cioè si formano le borse sotto gli occhi perché si assiste alla diminuzione del tono dei muscoli delle palpebre inferiori o finisce per depositarsi al loro interno un cumulo di grasso.

In definitiva però i fattori genetici sono molto meno frequenti rispetto alle cause che si legano a stili di vita poco salutari e corretti per un salutare funzionamento di tutto l’organismo, quindi il fastidioso inestetismo in questione può essere evitato correggendo malsane abitudini.

Il fumo, lo stress, la mancanza di sonno, cattive abitudini alimentari sono tutti additabili come fattori che portano alla comparsa o accentuazione del rigonfiamento delle palpebre.

E’ possibile tranquillamente concersi una notte lunga con gli amici e dormire soltanto poche ore ma se la mancanza di riposo totale del corpo si va ripetendo frequentemente, ecco che le conseguenze diventano inevitabili.

Volendo individuare i rimedi naturali per eliminare tali ombre, il primo e più diretto rimane l’acqua. Tutto il nostro corpo necessita di acqua per attivare le funzioni vitali ed essa rappresenta un tonico essenziale anche per gli occhi, specialmente se sono sottoposti a stress regolare come quello dato dall’uso prolungato di monitor e video in genere.

Anche le vitamine e i minerali sono fondamentali per apportare il sostegno alla salute dei nostri occhi. Come semplice rimedio naturale si può annoverare anche il cetriolo, due fette del vegetale possono essere appoggiate direttamente sopra gli occhi per 10 minuti, tenendo le palpebre abbassate. Oppure si può compiere la stessa operazione con le bustine di the, appena raffreddate sotto l’acqua corrente.

Infine per ricorrere a momentanei rimedi estetici, si può far uso del correttore. Esso non va abusato ma piuttosto scelto della giusta nuance in base alla sfumatura della nostra ombra sulla palpebra: tonalità a pigmentazione giallo/verde per occhiaie tendenti al rosso, tonalità illuminanti color pesca per occhiaie scure tendenti al grigio.