Trucco da giorno e trucco da sera

di Admin - Truccarsi - 20 mag 2011

Letto 8157 volte

trucco giorno e sera Nei molti testi che trattano maquillage del viso ritroviamo quasi sempre la differenza fra trucco da giorno e trucco da sera, ecco la differenza tra il trucco per il giorno e per la sera.

Il trucco da giorno ha generalmente due applicazioni differenti. La prima riguarda l' autotrucco, quello quotidiano della persona che desidera imparare una serie di accorgimenti ai quali attenersi ed eseguire abitualmente. Si tratta perciò di qualcosa di più o meno semplificato a seconda dell'abilità della persona. Molte donne non usano abitualmente il fondotinta, cipria o altri cosmetici e chiedono al Visagista che venga rispettata questa loro abitudine, ciò crea grossi limiti al truccatore.

Nel caso in cui il trucco da giorno venga richiesto per un'occasione particolare: un incontro professionale, una cerimonia, ecc. In questo caso il lavoro può essere eseguito con una certa precisione, in quanto la particolarità della situazione di solito fa accettare alla cliente un maquillage più accurato.

In generale possiamo dire che per il trucco da giorno il fondotinta non deve essere troppo coprente e sono preferibili i tipi fluidi, o per i più abili, un buon pan-stick molto ben tirato. Nel caso in cui ci fossero discromie cutanee, si potrà intervenire con del correttore in pasta, prima e dopo aver applicato il fondo.

Converrà usare molta attenzione nella scelta della tonalità, soprattutto quelle destinate a ombreggiature correttive che dovranno risultare pressoché invisibili: quindi non troppo rossicce, né troppo neutre (grigiastre). Sarà opportuno preparare la giusta sfumatura di colore, mescolando o sovrapponendo più cosmetici.

Si faccia attenzione alle guance, che devono essere moderatamente rosate, ed ombreggiate in maniera discreta. Per quanto riguarda i chiaroscuri e la ricerca dei volumi il trucco da sera, dovrebbe avere in linea di massima la stessa impostazione di quello da giorno; l'unica differenza è data dalla complicità della luce artificiale e dalla particolarità dell'occasione che consente di usare colori più intensi, più accentuati e, ricorrere ad alcuni accorgimenti che sotto la luce solare risulterebbero inevitabilmente artificiali.

Le divergenze possono essere più evidenti se ricorriamo al decorativo alla scelta di colori volutamente finti o addirittura all'applicazione di lustrini o di disegni sul viso. Prepararsi per una serata è normalmente motivo di grande divertimento e di entusiasmo per tutte le donne.

Per il trucco da sera si dovrà scegliere un fondotinta di tonalità un pò più calde (più rosa, più dorate), in quanto la luce artificiale tende ad attenuare il rosso. Il viso potrà essere tranquillamente corretto con accurati chiaro-scuri. Il trucco degli occhi sarà appena più marcato, pur rispettando l'impostazione di base indicata per il giorno.

Alcuni ombretti potranno essere più lucidi, più madreperlati, (soprattutto quelli chiari), ed in alcuni casi con le tonalità scure, potremmo azzardare effetti sofisticati scegliendo quelli che danno riflessi viola, verdi o blu. Chi sceglie toni caldi per il trucco degli occhi potrà a sua volta completare il lavoro con l'applicazione di ombretti metallici color rame, bronzo e qualche volta oro.

Chi scegli invece tonalità fredde si sbizzarrisce optando eventualmente per i rosa, i lilla, i viola scuri, ecc. Non bisogna dimenticare però che nella maggior parte dei casi un buon lavoro viene eseguito con tonalità neutre, i soliti neri e i soliti marroni; il trucco da sera, infatti, non richiede necessariamente colori brillanti: la scelta dipenderà dallo stile adottato.

I commenti sono disabilitati.